/**/ Scuola di Dottorato in Arti Visive e dello Spettacolo - Statuto
STATUTO DELLA SCUOLA DI DOTTORATO DI RICERCA IN STORIA DELLE ARTI VISIVE E DELLO SPETTACOLO
Art. 1
1.
La Scuola di dottorato di ricerca in Storia delle arti visive e dello Spettacolo ha lo scopo di organizzare, coordinare e gestire attività di formazione avanzata nei settori della Storia dell'Arte, dell'Architettura, dell'Urbanistica, Museologia e Storia della Critica d'Arte, Storia del Cinema, del Teatro, del Video e delle Arti elettroniche
2.
Nella Scuola confluiscono i seguenti Corsi di dottorato di ricerca:
a) Beni artistici e architettonici
b) Storia delle Forme e Codici della Rappresentazione teatrale, Cinema, Audio Video Elettronico
3.
I Dipartimenti di riferimento della Scuola sono:
a) Dipartimento di Storia delle Arti
4.
La Scuola ha sede presso il Dipartimento di Storia delle Arti che ne cura la gestione amministrativo- contabile.
Art. 2
1.
Nella Scuola sono rappresentate 7 Aree scientifico disciplinari: L-ART/1; L-ART/02; L-ART/03; L-ART/04; l-ART/O5; L-ART/06; ICAR 18
2.
La Scuola:
a)
assume iniziative organizzative e di coordinamento dell'attività didattica e di ricerca;
b)
promuove la divulgazione delle attività e la loro internazionalizzazione;
c)
promuove i contatti con il territorio, con le altre scuole di dottorato, con le Soprintendenze, con i grandi centri di ricerca nazionali e internazionali, con gli Istituti di restauro, con le industrie; mira a potenziare le interazioni con il mondo del lavoro.
Art. 3
1. Organi della Scuola sono:
a)
il Direttore
b)
il Consiglio
c)
il Comitato Scientifico.
Art. 4
d)
Il Direttore rappresenta la Scuola ed è responsabile dell'organizzazione, del coordinamento, della gestione e della promozione delle sue attività.
e)
Presiede il Consiglio della Scuola.
f)
Propone al responsabile del centro di spesa l'utilizzo dei finanziamenti propri della Scuola.
g)
E' eletto dal Consiglio della Scuola a maggioranza assoluta degli aventi diritto nella prima votazione e a maggioranza assoluta dei votanti nella seconda votazione. Nel caso di mancata elezione si ricorre al ballottaggio fra i due candidati che hanno riportato il maggior numero di voti nell'ultima votazione. Ogni turno di votazione è valido se vi abbiano partecipato almeno la metà degli aventi diritto.
h)
Il Direttore è nominato con decreto del Rettore per quattro anni e non può svolgere più di due mandati consecutivi.
i)
Il Direttore designa il Vicedirettore della Scuola, che lo sostituisce in caso di assenza o di impedimento, individuandolo fra i docenti che compongono il Consiglio della Scuola.
Art. 5
1.
Il Consiglio è costituito:
a) dai docenti che, operando nell'ambito delle attività scientifiche e didattiche di pertinenza della Scuola di Dottorato in Storia delle Arti visive e dello Spettacolo, abbiano richiesto di afferire ad esso. La richiesta è sottoposta al parere del Consiglio, che delibera in merito.
b) da 2 rappresentanti degli allievi, uno per ciascun curriculum
2.
Il Consiglio ha come compiti di:
a)
eleggere il Direttore della Scuola, individuandolo fra i docenti che compongono il Consiglio stesso;
b) designare i componenti del Comitato scientifico;
c) proporre lo Statuto della Scuola e le eventuali modifiche;
e) definire le linee programmatiche delle attività della Scuola;
f)
approvare la relazione annuale sullo stato di avanzamento delle attività di ciascuno dei Corsi di dottorato afferenti alla Scuola;
h)
approvare la relazione triennale sulle attività di ciascun ciclo dei dottorati afferenti alla Scuola;
i) redigere la relazione annuale sulle attività della Scuola;
l)
adottare adeguati meccanismi per promuovere l'apertura a candidati di formazione estera, anche riservando un numero di borse nella misura di almeno il 20% delle borse complessivamente bandite dalla Scuola e dai Corsi afferenti;
m)
gestire l'utilizzo di risorse economiche proprie della Scuola per l'attivazione di borse di studio aggiuntive.
Art. 6
1.
Il Comitato scientifico è nominato con decreto del Rettore su designazione del Consiglio della Scuola ed è composto:
a)
da 5 membri, esterni alla Scuola, scelti tra le personalità di rilievo internazionale nei temi scientifici pertinenti alla Scuola stessa. Tre di essi sono specialisti nei settori rappresentati all'interno del curriculum in Storia delle arti visive, due nei settori rappresentati all'interno del curriculum in Storia dello Spettacolo;
b)
dal Direttore della Scuola.
2.
Il Comitato designa il proprio Presidente fra i componenti del Comitato esterni alla Scuola.
3.
Spetta al Comitato scientifico:
a) collaborare con il Consiglio nella definizione del programma scientifico, culturale e didattico della Scuola;
b) valutare annualmente l'attività scientifica, culturale e didattica della Scuola, sulla base anche della relazione annuale redatta dal Consiglio.
4. Il Comitato scientifico si riunisce almeno una volta l'anno.
5.
I membri del Comitato scientifico hanno un mandato quadriennale e possono essere rinominati.
Art. 7
1.
Lo Statuto della Scuola è deliberato dai Consigli dei Corsi di dottorato afferenti alla Scuola e dai Consigli dei Dipartimenti coinvolti. E' quindi trasmesso al Rettore per il controllo di legittimità e di merito previsto dall'art. 44, comma 4 dello Statuto di ateneo.
2.
Eventuali modifiche vengono proposte al Rettore dal Consiglio della Scuola, sentito il parere dei Consigli dei Corsi di dottorato e dei Consigli dei Dipartimenti afferenti.
Art. 8
1.
Per quanto non previsto dal presente Statuto si rinvia alle disposizioni dell'ordinamento nazionale, dello Statuto e dei Regolamenti di ateneo.